Fondi COVID non spesi e obbligo di restituzione

Scritto da
Magistrato della Corte dei conti, consigliere

Sanzione derivante dalla mancata certificazione della spesa

SEZ. LOMBARDIA 27/2022

Il Comune di Ferrara Erbognone ha ricevuto fondi per emergenza pari a euro 306.685,23. Dal rendiconto 2020 (dati BDAP) risultano utilizzati euro 175.090,33; non utilizzati, e perciò confluiti nella parte vincolata del risultato di amministrazione, euro 131.594,90.

Tale mancata utilizzazione comporta la restituzione al MEF. Era infatti previsto l’obbligo entro il 31 luglio 2021 di inviare la certificazione sull’utilizzo dei fondi (indicando anche quelli non utilizzati) ai fini del recupero previsto dall’art. 13, comma 2 ter del d.l. 121/2021.

Con decreto del Ministro dell’interno 8 settembre 2021 è stata determinata la sanzione nei confronti del comune di Ferrera Erbognone nella misura del 100 per cento delle risorse ricevute in base all’articolo 106 del d.l. n. 34/2020, per non aver inviato la certificazione per l’anno 2020 entro il termine.

Queste somme dovranno dunque essere recuperate, tramite riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio, dei trasferimenti compensativi o del fondo di solidarietà comunale per l’importo di € 102.228,41 negli anni 2023-2025.

La Sezione controllo per la Lombardia con la delibera in commento rileva l’irregolarità e invia anche segnalazione alla Procura per le eventuali responsabilità derivanti dall’omessa comunciazione.

Come valuti questo post?

Clicca sulle stelle per valutare.

Voto medio 5 / 5. Voti: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato.

Hit Enter